Museo Malacologico

Il museo malacologico piceno raccoglie un'importante collezione di conchiglie con sede a Cupra Marittima. Nel suo genere è il più grande del mondo, conservando oltre dodici milioni di esemplari di cui circa un milione esposti.[1]

Fondato nel 1977 da Tiziano e Vincenzo Cossignani, possiede numerose sezioni distribuite su una superficie di 3.000 m². Le più importanti sono quelle dedicate alla madreperla, alla malacopaleontologia, alle piastrelle tematiche in ceramica, ai coralli, alle madrepore, agli squali e all'etnologia. La collezione include maschere e oggetti d'uso provenienti da tutto il mondo. Straordinaria la collezione di ventagli in madreperla dal 1700 ad oggi.

ORARI:
 Giugno: 16.00 - 20.00
 (tutti i giorni, anche festivi)
 Luglio e agosto: 16.00 - 22.00
 (tutti i giorni, anche festivi)
 Apr. - mag. - sett. : 15.30 - 19.00
 (mar. - giov. - sab. - dom.)
 Da ottobre a marzo: 15.00 - 18.30
 (giov. - sab. - dom.)
Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura
Tempo medio della visita 90'-120'